assistenza caldaia


Vai ai contenuti

contratti manutenzione





Hai fatto controllare la tua caldaia ??



Proponiamo alla nostra clientela un contratto di manutenzione annuale per consetirVi di adempiere alle normative vigenti e sopratutto per garantire la sicurezza nella Vostra abitazione.


PER ESSERE IN REGOLA CON LA CALDAIA.
LA NORMATIVA

Mantenere l'impianto di riscaldamento della propria abitazione sempre efficiente ed in regola è semplice. Basta seguire le norme di gestione e manutenzione previste della legge (D.P.R. n. 412 del 1993 e D.P.R. n. 551 del 1999), per ridurre consumi e rischi in casa. Inoltre, una costante manutenzione sugli impianti comporta minori spese per consumi, migliore qualità dell'aria e maggiore sicurezza degli impianti stessi.
Gli interventi di manutenzione devono essere eseguiti da un'impresa abilitata ai sensi della Legge 46/90. Gli adempimenti dipendono dalla potenza dell'impianto termico. Per le caldaie con potenza uguale o inferiore a 35 KW, in genere le caldaie singole, la normativa prevede che venga effettuato:
controllo e manutenzione ogni anno;
verifica del rendimento di combustione ogni due anni (prova dei fumi).
Per le caldaie con potenza superiore a 35 kW, in genere quelle centralizzate, la normativa prevede:
ulteriore controllo, normalmente a metà del periodo di riscaldamento, del solo rendimento di combustione;
controllo bimestrale del consumo di acqua con lettura del contatore;
controllo annuale, prima dell'accensione, del serbatoio di gasolio;
un controllo "interno" e quindi più approfondito del serbatoio stesso, ogni cinque anni, smontando la caldaia stessa;
pulizia della caldaia ogni volta che la temperatura dei fumi superi di 50 gradi centigradi quella rivelata a caldaia pulita;
controllo bimestrale del rendimento di combustione percentuale con rilevamento dell'anidride carbonica prodotta per i combustibili gassosi (metano) e mediante l'indice Bacharach per i combustibili liquidi (gasolio).
Tutti i controlli vanno annotati, per gli impianti sotto i 35 KW, sul "Libretto d'impianto" e per quelli di potenza superiore, sul "Libretto Centrale". Il responsabile deve compilare e conservare il libretto di impianto, una vera e propria carta di identità dell'impianto che contiene, oltre ai dati del proprietario, dell'installatore e del responsabile della manutenzione, la descrizione dei principali componenti dell'impianto, delle operazioni di manutenzione, delle verifiche strumentali e dei controlli effettuati da parte degli Enti Locali.
Una volta eseguita la manutenzione, il tecnico dovrà compilare un rapporto di controllo e manutenzione. Una copia del rapporto deve essere conservata insieme al libretto d'impianto e costituisce parte integrante della documentazione che deve essere esibita in caso di controlli da parte degli enti preposti



IL TUO INSTALLATORE DI FIDUCIA | info@caldaiapoint.com

Torna ai contenuti | Torna al menu